Aperte le adesioni alla Rete del Festival 2017

Alcuni membri della Rete del Festival

Alcuni membri della Rete del Festival

Si aprono oggi le adesioni alla Rete dell’edizione 2017 del Festival del Giornalismo Alimentare. Uno spazio virtuale in cui giornalisti, blogger e comunicatori che fanno informazione sul cibo, sulla sicurezza alimentare o sulla cultura gastronomica, possono promuovere il proprio lavoro, entrare a fare parte di una comunità di colleghi e stringere un patto di collaborazione e scambio.

La prima edizione del Festival, ospitata a Torino lo scorso febbraio, ha visto oltre mille accreditati, tra cui 422 giornalisti,104 blogger e 120 comunicatori. La seconda edizione si svolgerà ancora una volta sotto la Mole il 23, 24 e 25 febbraio 2017 e, come lo scorso anno, vuole creare un luogo di confronto sul tema delicato dell’informazione sul cibo.

Quest’anno il contributo della Rete sarà ancora più prezioso: gli iscritti, a partire da settembre, otterranno l’accesso a un gruppo Facebook riservato ed esclusivo, dove saranno messi a disposizione contenuti aggiuntivi e informazioni su eventi dedicati, e avranno la possibilità di partecipare alla costruzione dell’edizione 2017 del Festival, esprimendo preferenze su alcuni temi e contribuendo a creare alcuni dei panel della manifestazione. Il gruppo sarà lo spazio social esclusivo in cui confrontarsi, creare sinergie e sentirsi davvero parte del primo evento in Italia dedicato al giornalismo e alla comunicazione alimentare.

Per entrare a far parte della Rete basta compilare il form online e raccontare in poche righe la propria attività (500 battute spazi inclusi), inviare una fotografia e il link a siti, blog, articoli o servizi video.

Una volta vagliati, i profili saranno inseriti nella sezione del sito dedicata e otterranno il marchio registrato da poter utilizzare sui propri canali secondo le regole di utilizzo accettate con la domanda di adesione. Tra i punti fondamentali, il rispetto della deontologia giornalistica anche per i non iscritti all’Ordine.

Per maggiori informazioni segui i nostri canali social: Facebook, Twitter e Instagram.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *