Quando il cibo fa notizia e quando la notizia parla di cibo: questa è la sfera di interesse del Festival Internazionale del Giornalismo Alimentare.

Tre giorni interamente dedicati a una delle tematiche di maggiore attualità, la comunicazione legata al cibo. Vista attraverso incontri, workshop e un “gustoso” calendario di eventi off, showcooking e degustazioni guidate, rivolti agli addetti ai lavori e aperti al grande pubblico.

Esperti nazionali ed internazionali animano l’agorà, accanto alla voce di aziende, istituzioni, blogger e giornalisti di settore.

Il Festival non ha un tema unico. Ogni anno vengono trattati i problemi di informazione e comunicazione legati alla sicurezza e all'educazione alimentare, alla deontologia, al giornalismo finanziario, di inchiesta, di cronaca e di giudiziaria, alla comunicazione sociale e social, alla pubblicità, alle politiche del cibo e alla critica enogastronomica, alle condizioni contrattuali e di lavoro dei giornalisti, al dialogo tra le diverse professioni dell'informazione e della comunicazione e tra le professioni scientifica e quelle dell'informazione, tra aziende, istituzioni e giornalisti.

Il Festival si svolge a Torino in una sede confgressuale appropriata. 

Coinvolte nel programma degli eventi off ci sono anche altre location storiche, alcune delle quali open air sotto il cielo della Mole. Nell’ultima giornata i confini del Festival si spostano, poi, oltre Torino, con una serie di press tour – riservati a giornalisti e blogger – alla scoperta delle eccellenze enogastronomiche ed alimentari di tutto Piemonte.

 

Lo spirito del Festival

Partendo dall'assunto che la corretta informazione è un diritto fondamentale dei cittadini, il Festival Internazionale del Giornalismo Alimentare è una manifestazione annuale che promuove il dibattito sulla qualità dell’informazione e della comunicazione intorno al cibo e all’alimentazione.

In particolare, il Festival intende promuovere:

  • Il confronto tra giornalisti, blogger, comunicatori sul miglioramento della qualità dell’informazione e della comunicazione verso i cittadini/utenti/lettori;
  • Il confronto tra professionisti dell’informazione e della comunicazione con i cittadini e le rappresentanze dei cittadini per rispondere al diritto a una corretta, libera e plurale informazione in campo alimentare;
  • La formazione dei giornalisti che si occupano di temi connessi all’alimentazione in tutti i campi del giornalismo e della comunicazione e attraverso ogni medium e ogni genere giornalistico (intervista, inchieste, servizio video etc.);
  • Il confronto tra i professionisti dell’informazione e della comunicazione con le professioni interessate ai temi della sicurezza, educazione, qualità alimentare;
  • Il confronto tra i professionisti dell’informazione e della comunicazione con il mondo politico, istituzionale ed economico per promuovere il diritto dei cittadini alla qualità alimentare;

Il Festival è aperto a tutti ed è un luogo di libero dibattito. La partecipazione non è preclusa a nessuno per età, sesso, religione, orientamento politico o etico, per attività imprenditoriali e associative.

Il Festival cerca di garantire un’accettabile qualità degli eventi che compongono il programma attraverso la scelta dei temi trattati, degli speakers e dei tempi assegnati agli eventi.

Per il carattere pubblico e di rilevante interesse sociale dei temi trattati, il Festival è patrocinato da enti pubblici e istituzioni. Il patrocinio non dà diritto in alcun modo ad orientare il libero confronto che si svolge all’interno delle iniziative che compongono il programma del Festival.

I costi di organizzazione del Festival sono sostenuti da sponsorizzazioni e contribuzioni da parte di soggetti pubblici e privati.
Sponsor e contributors, all’atto della sottoscrizione del contratto, pur partecipando anche in modo attivo, si impegnano a non influenzare in alcun modo l'esito dei dibattiti e il libero confronto che si svolge all’interno delle iniziative che compongono il programma del Festival.

 

 

Location del festival

L’evento si terrà presso il centro congressi "Torino Incontra", via Nino Costa 8, 10123 TORINO