Il momento tanto atteso è arrivato. Questa mattina, nella conferenza stampa alla Camera di Commercio di Torino, alla presenza di un nutrito pubblico è stato ufficialmente presentato il programma completo della terza edizione del Festival del Giornalismo Alimentare (che è possibile scaricare in versione integrale qui). 
L'evento, che si svolgerà dal 22 al 24 febbraio a Torino, sarà fra i primi appuntamenti de “L'Anno del cibo italiano nel mondo”, iniziativa voluta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.


L'elenco dei panel è nutrito: fra giovedì 22 e venerdì 23 febbraio è prevista la partecipazione di 130 relatori, che si alterneranno sul palco del Centro Congressi Torino Incontra. L'evento inaugurale, di cui avevamo già dato anticipazione, sarà incentrato sulle richieste del mondo del “food” alla politica. Poi si parlerà di tutela del made in Italy, di sicurezza alimentare, di lotta alla contraffazione e di numerosi altri argomenti “caldi” nel dibattito pubblico.
Ma soprattutto, trattandosi di un appuntamento che ruota intorno al macrotema del giornalismo, ampio spazio verrà dedicato alla comunicazione nel settore food. E quindi ci saranno approfondimenti e focus dedicati ai blogger, ai giornalisti e ai professionisti della comunicazione, con la partecipazione del mondo sindacale e il supporto dell'Ordine dei Giornalisti, che quest'anno patrocina la manifestazione.
Infine, sono previsti momenti “interattivi”, organizzati grazie alla collaborazione di aziende partner. Per esempio con Smat si potrà partecipare a un'attività di “degustazione” dell'acqua, mentre con l'Istituto Zooprofilattico si potranno “analizzare” gli alimenti per capire meglio i processi di controllo a cui è sottoposto il cibo che consumiamo.