All’interno del Festival del Giornalismo Alimentare ci sarà anche uno spazio dedicato alla conoscenza di un pesce un tempo molto diffuso sulle tavole del Nord Italia ma oggi dimenticato, la Tinca.

Nella location di Torino Incontra, sede del Festival 2018, sarà presente un corner informativo (con assaggi) sulla Tinca gobba dorata del Pianalto di Poirino, unica Dop dedicata a un pesce di acqua dolce in Italia.  


Inoltre, nella giornata di sabato 24 febbraio uno dei press tour del Festival sarà dedicato alla visita al luogo della Denominazione di origine protetta di questo pesce: il Pianalto di Poirino, in provincia di Torino, al confine con il Roero, dove la Tinca viene allevata da oltre 500 anni. Nel viaggio-stampa del Festival giornalisti e blogger potranno osservare le peschiere, i tradizionali stagni artificiali ex cave di argilla da mattone, dove vengono allevati questi pesci. Il tour sarà anche l’occasione per degustare la Tinca nelle sue preparazioni tradizionali piemontesi.

La Tinca gobba dorata è un ecotipo della specie Tinca tinca, un ciprinide diffuso in tutti i fiumi e laghi d’Italia, che si è selezionato nei secoli dagli avannotti allevati negli stagni artificiali della zona sud della provincia di Torino. Viene allevata fino a due anni e alla misura di 16-18 cm per essere cucinata in carpione o a filetti.