Quest’anno, il Festival non sarà soltanto dibattito e condivisione di idee, ma avrà anche degli importanti momenti di esperienza sul campo. Si chiama Extrafestival il programma di attività di laboratorio aperte a tutti gli accreditati che si svolgeranno in contemporanea con i panel.

Un modo per approfondire alcuni aspetti dell’universo alimentare nella speranza che queste attività possano essere utili per il nostro lavoro di comunicatori del cibo. Ma anche esperienze da cui trarre spunti per articoli e post.

Si inizia giovedì pomeriggio, dalle 14.30 alle 17 con il laboratorio di assaggio dell’acqua del rubinetto guidati dagli esperti della Smat, la società dell’acqua pubblica di Torino. Qui, impareremo che anche le acque hanno un loro gusto che cambia a seconda dei minerali disciolti, un sapore che è importante saper riconoscere.

Venerdì 23 febbraio, invece, dalle 11 alle 13, sarà la volta del laboratorio di assaggio del tartufo. In questo caso, anche qui guidati da un esperto, proveremo ad usare l’olfatto per comprendere la complessità dell’odore (profumo, in realtà) del Tuber magnatum pico, il celebra tartufo bianco di Alba, che in Piemonte si trova in tutte le Langhe e in tutto il Monferrato e che è il prodotto della nostra terra più celebrato e ricercato dai buongustai.

Nel pomeriggio di venerdì 23 febbraio, dalle 14.30 alle 17, sarà, invece, la volta dello Show Lab, il laboratorio analisi sulle contaminazioni degli alimenti e sulle etichettature dei prodotti condotto dai tecnici dell’Istituto zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta e dal Laboratorio chimico della Camera di commercio di Torino. Qui, indosseremo il camice bianco da laboratorio e osserveremo i principali contaminanti batterici dei cibi. Inoltre, osserveremo la conformità con quanto indicato in etichetta.  

I laboratori di Extrafestival sono a numero chiuso, con turni di max 10 partecipanti ogni 30 minuti.

Occorre iscriversi mandando una mai a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando a quale dei tre laboratori si intende partecipare (1, 2 anche tutti e 3), indicando anche la preferenza di turno (i turni sono ogni 30 minuti).

Verrete ricontattati e verrete informati sul vostro turno di partecipazione.

Speriamo, in questo modo di avervi regalato una bella e utile esperienza.