Sono la ricerca della qualità e il controllo della sicurezza di tutta la filiera le mission della Centrale del Latte di Torino, che sarà presente al Festival del Giornalismo Alimentare per raccontare il suo impegno nell’educazione al cibo e, più in generale, nella corretta informazione al consumatore.


Non a caso, essendo da sempre vicina al territorio, l’azienda è partner di tantissimi eventi aperti al pubblico in cui i protagonisti sono la sana alimentazione, la valorizzazione dei prodotti tipici piemontesi, lo sport, l’arte e la cultura, rivolti al grande pubblico con focus particolare ai più giovani.

Con i suoi quasi 70 anni di storia, l’azienda punta ad una cura rigorosa della produzione, ad una coerente diversificazione della gamma dei prodotti, una distribuzione attenta ed efficace. Per questo cura ogni minimo dettaglio delle produzioni, in ogni singola fase, iniziando a seguire gli allevamenti in stalla, consapevole che una buona vita dell’animale sia il prerequisito indispensabile per la produzione di un buon latte. Importante, dunque, la certificazione “Benessere animale”, che certifica l’impegno a gestire nel miglior modo possibile la qualità e l’ambiente in tutti i processi aziendali.

Centrale del Latte di Torino è leader in Piemonte nella produzione e distribuzione di latte (fresco, a lunga durata ESL e a lunga conservazione), bevande di soia, di riso e avena, panna, burro, prodotti freschi e freschissimi come le insalate di IV gamma, yogurt e budini, formaggi, uova, salumi affettati, pasta fresca e molti altri. L’azienda fa oggi parte del gruppo Centrale del Latte d’Italia S.p.A. - società quotata al segmento STAR di Borsa Italiana - che rappresenta in Italia il terzo polo nel latte fresco e Extended Shelf Life (ESL) per volumi commercializzati con un fatturato consolidato di circa 180 milioni di euro. Quattro gli stabilimenti produttivi dotati delle più avanzate tecnologie per il trattamento, il confezionamento e lo stoccaggio refrigerato dei prodotti a Torino, Firenze, Rapallo (Genova) e Vicenza dove vengono lavorati complessivamente circa 119 milioni di litri di latte all’anno. Il Gruppo conta oggi circa 415 dipendenti e distribuisce i propri prodotti attraverso una capillare rete di circa 306 automezzi refrigerati che giornalmente riforniscono circa 3.400 punti vendita nella grande distribuzione e circa 12.700 negozi al dettaglio.