Il Piemonte avrà un Osservatorio sulla legalità nelle filiere agroalimentari e sarà presieduto da Gian Carlo Caselli.

Lo ha annunciato il neopresidente della Regione Alberto Cirio La Coldiretti Piemonte al convegno Frutta e legalità – Operazione verità, organizzato a Torino da Coldiretti.
Accolte anche altre proposte di Coldiretti tra cui la promozione del consumo di frutta nelle scuole.
Al convegno sono intervenuti oltre al presidente Cirio, il presidente del Comitato scientifico dell’Osservatorio Agromafie, Giancarlo Caselli, insieme al presidente di Coldiretti Piemonte, Roberto Moncalvo, moderati da Massimiliano Borgia, direttore del Festival del Giornalismo Alimentare di cui Coldiretti è partner.
Alberto Cirio, ha dichiarato che “Daremo vita in tempi brevi ad un Osservatorio regionale sui prezzi e sulle dinamiche della filiera della frutta, che in collaborazione con il Comitato Scientifico dell’Osservatorio Agromafie, presieduto da Gian Carlo Caselli, possa mettere in atto un progetto concreto al fine di controllare che tutti gli attori facciano il loro lavoro. Investiremo sulla comunicazione promuovendo la qualità e la sicurezza alimentare, anche attraverso iniziative che coinvolgano le scuole e la ristorazione pubblica in modo che la qualità possa essere percepita da chi compra: per apprezzarla è fondamentale prima conoscere le produzioni del territorio. Lavoreremo ad un Piano di Sviluppo Rurale che possa premiare le aziende che si impegnano ad utilizzare prodotti veramente piemontesi e che remuneri gli agricoltori con prezzi superiori ai costi di produzione