L’acqua del rubinetto è buona da bere? Le opinioni sono contrastanti, il dibattito è sempre più acceso.

La qualità dell’acqua è sicuramente uno degli elementi che incide maggiormente sull’identità di un territorio e che qualifica l’impegno di una città verso politiche di sicurezza alimentare. In tempi recenti molto è stato fatto in questa direzione nel nostro Paese.

Tuttavia, non vi è ancora la percezione, da parte dell’opinione pubblica, sul fatto che l’acqua del rubinetto sia paragonabile a quella commerciale. Si tratta di un lavoro impegnativo, che spetta innanzi tutto alla comunicazione.

L’argomento sarà oggetto, durante il Festival del Giornalismo Alimentare, del dibattito “L’acqua pubblica buona e sicura: quanto conta la comunicazione”, in programma nel pomeriggio di giovedì 25 febbraio.

Parteciperanno al confronto Paolo Romano, Amministratore Delegato di Smat e Matteo Colle, Responsabile comunicazione di Cap Holding Milano, due società molto attive, nelle rispettive città, nella promozione dell’acqua pubblica, e Giorgio Zampetti, di Legambiente. A moderare l’incontro, Claudia Apostolo, giornalista RAI e redattrice di Tg3 Ambiente Italia.