Oltre a garantire 5 crediti formativi per i giornalisti (leggi l’articolo), Il Festival del Giornalismo Alimentare sarà un’opportunità importante anche per veterinari, medici, biologi, chimici, tecnici di laboratorio e della prevenzione. Grazie alla partnership con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, infatti, la giornata del 26 febbraio sarà dedicata ai temi sanitari e di sicurezza nell'ambito della comunicazione agroalimentare, sotto il cappello Scrivere di scienza e cibo: la comunicazione efficace della salute pubblica.

L’evento ha ottenuto 4,5 crediti ECM (Educazione Continua in Medicina), processo indispensabile di aggiornamento per le professioni scientifiche. Tra gli approfondimenti in programma durante la giornata, la lezione magistrale “I reati alimentari” tenuta da Raffaele Guariniello della Procura della Repubblica di Torino, un panel sugli errori di comunicazione in materia di allarmi alimentari e un dibattito sulla sicurezza. Tutti i professionisti interessati possono richiedere l’accreditamento al convegno, inviando una mail alla segreteria organizzativa (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), entro il 22/02/2016 o compilando il form disponibile a questo indirizzo. L’iscrizione è gratuita.

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta annovera, tra i propri compiti, la tutela della salute del consumatore e l’azione di controllo sulla sicurezza alimentare, collaborando con le autorità regionali, nazionali ed europee nell’attuazione delle strategie di prevenzione.