I Maestri del Gusto di Torino e Provincia e i produttori di vino di Torino DOC saranno presenti al Festival con i loro prodotti presenti nelle welcome bag, con un corner informativo e soprattutto con la partecipazione al B2B.

Il Business to Business è una novità che il Festival offre proprio ai produttori, artigiani, commercianti che sono stati insigniti della menzione di Maestro del Gusto da parte della Camera di commercio di Torino o che sono inseriti nel catalogo di Torino DOC.

 

Con il B2B, tutte queste piccole aziende potranno trovare (se ancora non ce l’hanno) un professionista della comunicazione che si possa occupare del sito web aziendale, dei canali social e anche di piccoli eventi promozionali.

Il Festival offre questo spazio di conoscenza e relazioni a titolo assolutamente gratuito per gli aderenti, senza ottenere nessun compenso. Un servizio in più per i giornalisti freelanc e i blogger che verranno a seguirci a Torino il 21 e 22 febbraio.
TODOCVISUALOMBRA noanni

Chi sono i Maestri del Gusto di Torino e Provincia

L’Italia è da sempre il paese del mangiare bene e del bere meglio: le nostre eccellenze enogastronomiche sono rinomate in tutto il mondo e chiunque sogna un viaggio in Italia per poterle gustare.

Sul territorio della nostra Città Metropolitana il cibo “buono, pulito e giusto” è di casa, grazie ai progetti promossi dalla Camera di commercio di Torino, alla voglia di fare bene, alla dedizione e alla professionalità di produttori, commercianti e artigiani: così nascono i progetti “Maestri del Gusto” e “Torino DOC”.

Ad oggi, 209 produttori possono fregiarsi del titolo di Maestro del Gusto: sono contadini, commercianti ed artigiani selezionati dalla Camera di commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Torino, dal Laboratorio Chimico camerale e da Slow Food in base a criteri rigorosissimi.

Questi 209 alfieri della gastronomia torinese sono caratterizzati dalla caparbia passione per la perfezione: nulla, dalla scelta delle materie prime alla modalità di produzione e di vendita, è lasciato al caso. La pignola meticolosità di ciascuno di loro è frutto di un amore profondo per il proprio lavoro e di un lungo percorso di affinamento delle proprie capacità. Che si tratti di rimanere fedeli ad antiche tradizioni o di innovare proponendo nuovi accostamenti, i Maestri ed i loro prodotti sono l’espressione di un territorio ricco di storia e di sapori.

I Maestri sono persone capacità di raccogliere le sfide: il titolo deve essere confermato ogni due anni: non si può mai riposare sugli allori! Solo così si può garantire una tensione costante verso l’eccellenza.

I Maestri sono ospiti al Festival del Giornalismo Alimentare con i loro magnifici prodotti, inseriti in  tutti i welcome kit. Alcuni di loro, insieme ai produttori Torino DOC, saranno presenti al b2b del Festival per incontrare i professionisti della comunicazione.

Torino DOC, invece, è la selezione enologica realizzata dalla Camera di commercio di Torino, in collaborazione con la sua  Commissione di degustazione, il Laboratorio Chimico camerale e l’Enoteca Regionale dei Vini della Provincia di Torino.

La selezione Torino DOC ha lo scopo di dare visibilità alla migliore produzione enologica della provincia, 45 aziende e 146 vini: testimoni eccellenti delle 7 denominazioni di origine torinesi tutte da scoprire!

Per conoscere meglio i progetti visita:

 www.maestridelgustotorino.com e www.torinodoc.com