itenfr

I Laboratori del festival 2020

Tutti i laboratori hanno una durata di circa 45 minuti ciascuno e prevedono un massimo di 20 partecipanti.
Si svolgono all’interno del Centro Congressi Torino Lingotto nelle giornate del 20 e 21 febbraio 2020.
Si raccomanda la massima puntualità.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I laboratori sono riservati ai giornalisti, blogger e comunicatori.

Giovedì 20 febbraio

  • ore 11 sala Varsavia

    Tutto sui MOCA (Materiali e Oggetti a Contatto con Alimenti)

    E’ possibile eliminare i materiali di imballaggio? O evitare gli utensili per la lavorazione, la cottura e la somministrazione del cibo e delle bevande? La risposta purtroppo è “no”, tuttavia da un punto di vista ecologico siamo chiamati a prestare la dovuta attenzione all’uso e al fine vita dei MOCA (Materiali ed Oggetti a Contatto con Alimenti). Il Laboratorio chimico della Camera di commercio di Torino illustrerà ai partecipanti le tappe fondamentali per poter coniugare sicurezza alimentare, riduzione degli sprechi alimentari e sostenibilità ambientale: una sfida, in cui occorre superare ostacoli con l’aiuto delle conoscenze scientifiche e tecnologiche, consapevoli dell’importanza di dover sia tutelare la salute del consumatore sia preservare l’ambiente, a partire dai gesti quotidiani.

  • ore 11 sala Vienna

    Alla scoperta delle mele del Piemonte

    Un laboratorio proposto da Coldiretti con la collaborazione di Onafrut, nel quale i partecipanti apprenderanno nozioni base di storia della frutticoltura e della melicoltura, con specifica attenzione sulle produzioni dell’area pedemontana del Monviso. Docenti: Luca Castellino e Cesare Gallesio.

  • ore 11 e ore 12
    sala Meeting area Vip Ferrovia

    Diamo al cibo una seconda vita

    Lunga vita al cibo? Sì! Bonduelle propone un laboratorio pensato per il recupero sfizioso e intelligente del cibo avanzato e degli scarti vegetali che erroneamente gettiamo e che invece possono essere impiegati per ricette gustose e sane, che fanno bene anche all’ambiente. Per scoprirne di più consulta www.riciblog.it, il sito firmato dalla L. Bonduelle Foundation. Docenti: Alessandro Razzini, Digital Manager Bonduelle Italia e Luca Barbiero, Chef. 

  • ore 12 sala Varsavia

    Il Burro Piemontese nei grandi lievitati, Panettoni & Colombe

    Laboratorio esperienziale a 4 mani Inalpi - Albertengo Panettoni e Colombe finalizzato a  conoscere gli ingredienti che compongono i grandi lievitati da ricorrenza italiani, l’importanza del burro nell’impasto e la sua capacità di essere struttura tecnica e golosa. Attraverso l’esperienza della famiglia Albertengo, che produce Panettoni e Colombe dal 1905, i partecipanti impareranno a riconoscere i componenti delle ricette tipiche, il lievito madre, i canditi ed ovviamente il burro! Docenti: Matteo Torchio Responsabile Marketing & Comunicazione Inalpi e Massimo Albertengo, titolare di Albertengo Panettoni.

  • ore 12 sala Vienna

    Come riconoscere un “Espresso” di qualità?

    Il laboratorio organizzato da COSTADORO propone una Coffee Class finalizzata a fornire gli strumenti di valutazione i parametri corretti per individuare le caratteristiche di un buon espresso. Verranno quindi affrontati temi importanti come le differenze botaniche e i relativi difetti e presentata la ruota degli aromi SCA. Ai partecipanti saranno proposti assaggi organolettici di 4 – 5 differenti caffè con valutazione su scheda apposita. Saranno infine illustrate le corrette modalità di preparazione di un espresso. Docenti: Fabio Verona, responsabile formazione e qualità Costadoro e Trainer SCA.

  • ore 14 sala Varsavia

    Insetti alieni a casa nostra: Cimice asiatica, Coleottero scarabeide del Giappone, Xylella fastidiosa

    Introduzione alle principali emergenze fitosanitarie presenti in Piemonte e in Italia, osservazione in vitro degli insetti, delle loro modalità riproduttive e infettive e dei danni provocati a cibi e colture. Il laboratorio è tenuto dai Tecnici del Settore Fitosanitario Regione Piemonte. Con l’intensificazione degli scambi commerciali e la libera circolazione delle merci sono notevolmente aumentati i problemi alle colture legati alla diffusione di insetti non autoctoni. Conoscere e comprendere quali sono gli insetti alieni, che danni producono al cibo e alle colture e come le istituzioni preposte operano per limitarne la diffusione sul territorio regionale e nazionale, anche attraverso i bandi del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, è fondamentale al fine di offrire una corretta informazione sul tema.

  • ore 14 sala Vienna

    Tecniche di degustazione dell'acqua. Corso introduttivo sull'analisi sensoriale

    A cura di SMAT, il laboratorio ha l'obiettivo di superare i pregiudizi sulla qualità dell'acqua potabile e motivare il consumatore al suo apprezzamento. Il gruppo di “sommelier” assaporerà un’acqua con caratteristiche utili per “tarare” le papille gustative ed olfattive su parametri di misura corretti ed omogenei. L’assaggio sarà poi condotto su campioni anonimi di acqua pervenuti dai Centri di Produzione SMAT, dalle fontanelle della Città di Torino e da marche differenti di acque minerali imbottigliate. Si passerà quindi alla degustazione vera e propria che è costituita da tre fasi che individuano i descrittori olfattivi, gustativi e retrolfattivi. Docenti: Martino Fungi, Responsabile laboratorio chimico SMAT e Donatella Giacosa, Responsabile laboratorio biologico SMAT. NB: durata corso 1 h e 45’.

  • ore 15 sala Varsavia

    Cioccolato, miele e nocciole: dolcezze da Maestri del Gusto

    In questo delizioso laboratorio di gusto i partecipanti vedranno prender forma un esclusivo cioccolatino dal cuore dolce come il miele e farcito con nocciole IGP del Piemonte. Dopo una breve introduzione sui prodotti, il Maestro cioccolatiere Luca Ballesio procederà alla fase di lavorazione finale degli ingredienti (cioccolato al 60%, miele, nocciole IGP), ovvero la farcitura del cioccolatino, illustrando anche la fase di chiusura e lo “smodellaggio”. Seguirà quindi una degustazione del prodotto, accompagnata anche da un assaggio del cremino con decorticato di canapa del Canavese. A CURA DEI MAESTRI DEL GUSTO DI TORINO E PROVINCIA Ballesio Cioccolato, Apicoltura La Margherita, azienda agricola produttrice di Mieli presidio Slow food e con Roberto Revello di Green Italy, produttore di Canapa Sativa nel Canavese.

     
  • ore 16 sala Vienna

    Rive e Cartizze: sublimi inclinazioni del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG

    L’obiettivo del laboratorio è quello di presentare la Denominazione Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, in particolare le sue due selezioni – Rive e Cartizze. Attraverso la degustazione saranno messe in evidenza le specificità delle sottozone del territorio, oggi riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco. Il Consorzio di tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG rappresenta i produttori di collina, area storica di origine del Prosecco e Denominazione circoscritta a 15 comuni, in cui è nata la prima Scuola enologica d’Italia a Conegliano. Il laboratorio sarà tenuto da Renata Toninato (Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG) Sommelier AIS.

  • ore 17 sala Varsavia

    Vermouth di Torino e Genepì Piemonte, bevande spiritose

    Descrizione della storia, delle caratteristiche e degustazione guidata di alcune qualità di Vermouth Torino e Genepì Piemonte. Il laboratorio sarà condotto da docenti dell’Istituto del Vermouth di Torino, Associazione per la tutela del Genepì Piemonte, Regione Piemonte. Il recente riconoscimento a livello comunitario, con l’inserimento nel Regolamento CE n. 110/2008 relativo alle Indicazioni geografiche delle Bevande Spiritose, ottenuto dal Vermouth di Torino e dal Genepì Piemonte ha contribuito al rilancio e alla valorizzazione di questi due prodotti della tradizione piemontese. Conoscerne le caratteristiche e la storia è importante per raccontare correttamente il successo che queste bevande spiritose stanno raccogliendo.


Venerdì 21 febbraio

  • ore 11 e ore 15
    sala Varsavia

    Quando la bufala è vera!

    Un laboratorio per capire come nasce la mozzarella di bufala campana, qual è il valore aggiunto del marchio Dop e come informare correttamente il lettore-consumatore nella scelta e nel consumo di un prodotto simbolo del Made in Italy nel mondo. L’obiettivo è saper distinguere la bufala vera dalle tante false in giro per il mondo. Il workshop è curato dal Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, che rappresenta l’unico organismo riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo per la tutela, vigilanza, valorizzazione e promozione Mozzarella di Bufala Campana DOP. Docente: Alessandro Garofalo, responsabile del settore Ricerca e Sviluppo del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP. Masismo 15 partecipanti.

  • ore 10,50 sala Vienna

    Allergeni alimentari: piccole dosi, grandi veleni. Cosa sono e come si cercano in laboratorio

    Il Ministero della Salute ha istituito presso l'Istituto Zooprofilattico di Torino CRENARIA il Centro di Referenza Nazionale per la rilevazione negli alimenti di sostanze e prodotti che provocano allergie e intolleranze. Ogni anno, il laboratorio effettua oltre 1000 analisi per la ricerca di allergeni nascosti che possono mettere a rischio la vita dei consumatori sensibilizzati. I ricercatori del Centro parleranno di allergeni e simuleranno le analisi di laboratorio.

  • ore 11
    sala Meeting Area Vip Ferrovia

    De Matteis Agroalimentare Spa Gli elementi di una pasta eccellente: degustazione di Pasta Armando in purezza

    Con la guida di un responsabile di prodotto di Pasta Armando, marchio dell’azienda De Matteis Agroalimentare, i partecipanti impareranno a riconoscere le caratteristiche distintive di un’ottima pasta:  dal colore alla tenuta in cottura, dal profumo alla tenacia, con approfondimento sul grano 100% Italiano della filiera Armando. Docenti: Antonio Festa, Responsabile di Prodotto De Matteis Agroalimentare.

  • ore 12 sala Varsavia

    La filiera del latte piemontese incontra la tradizione del gelato italiano

    Laboratorio esperienziale a 4 mani Inalpi - Gelati PEPINO 1884.
    Giuseppe Feletti e il genero Giuseppe Cavagnino, proprietari del marchio Gelati Pepino 1884, primi al mondo, brevettano il gelato su stecco e, per aumentarne la conservabilità, lo ricoprono di cioccolato: è il 1938, anno in cui venne creato il Pinguino. 80 anni dopo la ricetta si rinnova, portando nei preziosi astucci del gelato, il latte di filiera equa, sostenibile e garantita Inalpi. I partecipanti di questo laboratorio impareranno a riconoscere gli straordinari ingredienti del buon fior di latte. Docenti: Matteo Torchio Responsabile Marketing & Comunicazione Inalpi e Alberto Mangiantini AD Gelati PEPINO 1884 S.p.A.

  • ore 12
    sala Meeting Area Vip Ferrovia

    Il food pairing nella cucina circolare

    Il laboratorio curato da METRO vuole proporre alcune idee innovative per il giusto abbinamento cibo-drink, partendo dalla valorizzazione e dal riutilizzo delle materie prime a 360 gradi. Il tutto per una proposta trendy e antispreco. Ai partecipanti verrà proposta una pillola ispirazionale con assaggio finale. I docenti sono: Cinzia Ferro, barlady e METRO Academy Ambassador, Emanuele Murgia, METRO Academy Chef.

  • ore 14
    sala Meeting Area Vip Ferrovia

    Pesto&Mortaio

    Realizzato da Camera di commercio di Genova, il laboratorio è un vero e proprio contest sulla preparazione del tradizionale pesto genovese a cui possono partecipare 10 tra giornalisti e blogger. Il vincitore del contest verrà inserito nella giuria della finale del campionato mondiale del Pesto al Mortaio prevista a Genova il 28 marzo p.v. nello storico Palazzo Ducale. Il Campionato, giunto quest’anno alla sua VIII edizione, richiama concorrenti provenienti da tutto il mondo che si sfidano a colpi di pestello e mortaio nella preparazione del pesto genovese secondo la  ricetta storica e utilizzando gli ingredienti tradizionali, primo fra tutti il Basilico Genovese DOP, autentica eccellenza ligure. Il Campionato è aperto a tutti: professionisti, amatori e curiosi in cucina. Per iscrizioni e informazioni consigliamo questo link. 

  • ore 14 sala Vienna

    Come riconoscere un “Espresso” di qualità?

    Il laboratorio organizzato da COSTADORO propone una Coffee Class finalizzata a fornire gli strumenti di valutazione i parametri corretti per individuare le caratteristiche di un buon espresso. Verranno quindi affrontati temi importanti come le differenze botaniche e i relativi difetti e presentata la ruota degli aromi SCA. Ai partecipanti saranno proposti assaggi organolettici di 4 – 5 differenti caffè con valutazione su scheda apposita. Saranno infine illustrate le corrette modalità di preparazione di un espresso. Docenti: Fabio Verona, responsabile formazione e qualità Costadoro e Trainer SCA.

  • ore 15.30
    sala Meeting Area Vip Ferrovia

    L’oriente all'italiana

    Il laboratorio a cura di METRO si propone di valorizzare “in punta di bacchette” l’incontro tra la tradizione culinaria orientale e quella italiana. Ai partecipanti verrà proposta una pillola ispirazionale con assaggio, con l’obiettivo anche di dare un segnale di solidarietà al business dei ristoratori asiatici oggi impattati da una forte contrazione del traffico nei loro locali L’attività nasce dalla collaborazione tra George Chen, chef di IKO Oriental Food ed Emanuele Murgia, METRO Academy Chef.

  • ore 16 sala Varsavia

    A tu per tu con l’Olio DOP Riviera Ligure

    A cura di Camera di commercio di Genova. Verranno esaminate le caratteristiche delle tre menzioni geografiche dell'Olio DOP Riviera Ligure: Riviera dei Fiori, Riviera del Ponente Savonese, Riviera di Levante. Le menzioni si differenziano per l’area di produzione e per la diversa percentuale negli oliveti delle varietà di olivo presenti: Taggiasca, Pignola Lavagnina, Razzola e altre cultivar locali autoctone. Un' esperienza tecnica e organolettica nei molti volti della qualità: chimico-fisica, nutrizionale, igienico-sanitaria, ma soprattutto sensoriale e intellettuale, attraverso le quali si esprime compiutamente il concetto di tipicità, ossia della relazione prodotto - uomo – territorio, dove  va evidenziato anche il ruolo fondamentale di presidio ambientale e paesaggistico. Realizzato dal progetto “Assaggia la Liguria” con il Consorzio di Tutela dell’Olio DOP Riviera Ligure il laboratorio prevede un abbinamento finale con Vini DOP della Liguria proposti dall’Enoteca Regionale della Liguria.

  • ore 16 sala Vienna

    La spesa che sfida: mettiti alla prova!

    Laboratorio interattivo di Altroconsumo svolto sottoforma di quiz attraverso l’uso di una piattaforma digitale a cui i partecipanti potranno connettersi con il proprio telefono cellulare (kahoot). Oggetto del laboratorio saranno le abitudini alimentari dei consumatori, con l’obiettivo di aiutare i partecipanti a conoscere meglio gli alimenti, ad imparare a sceglierli, conservarli e utilizzarli. Le tematiche trattate verteranno principalmente su: scelta dei prodotti alimentari (con focus sulla stagionalità di frutta e verdura), caratteristiche nutrizionali, igiene e sicurezza, modalità di conservazione, riduzione dello spreco alimentare casalingo. Durante il workshop verrà distribuito un calendario che indica la stagionalità di frutta e verdura, realizzato all’interno del progetto “La Spesa che Sfida”, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Docenti: Emanuela Bianchi – Coordinatrice Area Alimentazione Altroconsumo, Antonella Borrometi – Tecnologa alimentare Altroconsumo.

  • ore 16.45
    sala Meeting Area Vip Ferrovia

    Lavarello, coregone e altri tesori lacustri

    Un laboratorio pratico di sfilettatura del pesce di lago assieme ai pescatori della provincia del Verbano Cusio Ossola. Si tratta di un’occasione per conoscere da vicino il patrimonio ittico del Lago Maggiore. Un viaggio alla scoperta di un prodotto che oggi più che mai necessita di un’attenta politica di tutela delle acque dolci.

LOCATION

Centro Congressi Lingotto
Via Nizza 280 - 10126 TORINO

REDAZIONE

Via Verdi 20 - 10124 TORINO
Tel. +39 334 263 68 89
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CONTATTACI

Contattaci