itenfr
  • Home
  • News
  • Comunicare il food, fantasia e ottimismo affidati ai social

Comunicare il food, fantasia e ottimismo affidati ai social

Di Stefano Bosco

Continuare a comunicare, riadattando linguaggio e tematiche all’attuale situazione, o restare in silenzio aspettando tempi migliori? L’emergenza del Coronavirus, e la grande serrata conseguente, ha comportato un dubbio amletico anche nel comparto food.

Difficile dare una risposta corretta a questa domanda. Sicuramente la comunicazione di questi giorni non può portare benefici immediati, ma è altrettanto vero che continuare a far circolare il proprio nome e “metterci la faccia” attraverso iniziative benefiche, messaggi di sostegno o semplicemente con attività volte a distrarre e impegnare i cittadini che devono #restareacasa, può essere un modo etico e intelligente per fidelizzare i consumatori e ripartire (quando si potrà) per ricostruire quello che inevitabilmente il virus sta distruggendo.

In questo, i social network vengono sicuramente in aiuto. Sono tantissime, infatti, le iniziative organizzate da aziende, chef e ristoranti, ma anche da giornalisti, foodblogger o esperti in comunicazione alimentare, per raccontare in modo virtuale un mondo che non si può più (temporaneamente) assaporare nella realtà.

Il comparto del vino conta, per esempio, numerose iniziative. Come #stappatincasa, ideato da Luca Balbiano, produttore vinicolo del torinese, che ha deciso di continuare a raccontare il fascino e i segreti del buon vino coinvolgendo produttori, esperti o semplici appassionati (oltre 3.000 follower in pochi giorni) attraverso dirette live facebook, ma anche con brindisi virtuali grazie all’invio sulla pagina di video, fotografie e testimonianze provenienti da tutta Italia. E, anche, proponendo un’iniziativa benefica a sostegno dei “medici di famiglia” che permetterà, a chi ha contribuito, di visitare le cantine dei produttori aderenti al progetto, una volta finita l’emergenza. 

Dal vino alla birra con #ibirraicimettonolafaccia, nato da un’idea di My Personal Beer Corner, per raccontare le storie e la vita sempre “in fermento” dei birrai, tra birrifici conosciuti e piccoli produttori. Un’occasione, anche questa, per non perdere il filo della propria passione e creare una community per poter ripartire insieme.

Naturalmente, anche gli chef, già così protagonisti in tempi normali, hanno risposto presente! riadattandosi alle nuove esigenze per solleticare (almeno) il senso della vista dei propri clienti/follower e suggerire nuove possibili ricette, facili e meno facili, da preparare in casa. Se da una parte è diventato virale l’hasthag #chefinquarantena, dall’altra, sono numerosissimi gli chef, stellati e non, ad aprire le porte delle loro cucine domestiche per far entrare l’esercito di food lover alla ricerca di nuovi segreti gastronomici.

Il mondo della ristorazione si adatta anche in altri modi. Dalla garanzia di mantenere il servizio attraverso il food delivery alla piattaforma “supportsreastaurants.org”, nata negli Stati Uniti ed esportata rapidamente nel Belpaese, che invita i consumatori a pagare una cena oggi per godersela domani attraverso una sorta di mini bond culinari.

A garantire copertura e vicinanza mediatica a ristoranti, aziende e chef, sono naturalmente i giornalisti food e i foodblogger con interviste, approfondimenti e campagne video e social per mantenere sempre alta l’attenzione e stimolate le papille gustative dei lettori. Anche per mezzo di iniziative collaterali e coinvolgenti come #tavolatasenzaconfini lanciata dall’esperta food Marilena Buscemi e che, in pochi giorni, ha raccolto in un’immensa tavolata virtuale oltre 1.000 persone per parlare di ricette, scambiarsi consigli utili, proporre le proprie creazioni, nel modo conviviale che solo il mondo del cibo sa regalare.

Queste sono solo alcune delle innumerevoli iniziative che sono nate e stanno nascendo in Italia per comunicare il cibo e i suoi protagonisti. Perché anche se impauriti, scombussolati e chiusi in casa restiamo sempre italiani: un popolo creativo, ottimista e amante del buon mangiare e bere in compagnia.

 

LOCATION

Centro Congressi Lingotto
Via Nizza 280 - 10126 TORINO

REDAZIONE

Via Verdi 20 - 10124 TORINO
Tel. +39 334 263 68 89
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CONTATTACI

Contattaci