itenfr
  • Home
  • News
  • Contro gli sprechi di cibo, food bag obbligatoria nei ristoranti
food bag

Contro gli sprechi di cibo, food bag obbligatoria nei ristoranti

L’anno scorso, il 5 febbraio, giornata nazionale contro gli sprechi alimentari, ha coinciso con la conferenza stampa di presentazione del Festival 2020 dove, per la prima volta, abbiamo lanciato una campagna di comunicazione per una battaglia che ci sta a cuore: il diritto a portarci a casa dal ristorante il cibo non consumato. Il 5 febbraio 2020 abbiamo, infatti, proposto una legge per adottare la food bag nei ristoranti, nelle mense, nelle sagre, nelle fiere. Quindici giorni dopo abbiamo distribuito una food bag a tutti i 1.200 partecipanti al Festival.

Una campagna che vuole seguire l’esempio della Francia dove la food bag nei ristoranti è prevista per legge e che vuole spingere i clienti a non vergognarsi nel chiedere di portarsi a casa gli avanzi. Appositi contenitori per consegnare ai clienti il cibo pagato e non consumato sono poco presenti nella ristorazione italiana. La maggior parte dei locali ne è sprovvista oppure propone al cliente dei contenitori non idonei o poco maneggevoli.

Invece, pensiamo che la grande tradizione del design italiano possa immettere sul mercato modelli di food bag innovativi, realizzati con materiali dalla tecnologia adatta a un ottimale contatto con gli alimenti e con forme ergonomiche e salvaspazio.

Importante per noi è che la food bag sia anche un oggetto che veicola informazioni, in particolare sulla corretta conservazione del cibo.

La campagna di raccolta firme sulla piattaforma change.org sta raggiungendo le 15.000 firme e anche quest’anno lanceremo le nostre proposte per migliorare l’informazione e la comunicazione contro gli sprechi alimentari.

Sul tema degli sprechi alimentari durante la scorsa edizione del Festival si sono confrontate, tra gli altri, la deputata di Italia Viva, Maria Chiara Gadda, madrina dell’attuale legge contro gli sprechi alimentari e la collega e vicepresidente della Commissione agricoltura della Camera, Susanna Cenni (PD). L’onorevole Cenni ha recepito lo spirito delle nostre proposte inquadrandole nella proposta di legge "Disposizioni per la riduzione degli sprechi nel settore della ristorazione attraverso il reimpiego delle eccedenze alimentari, nonché incentivi fiscali per la riconversione degli scarti agroalimentari". La Pdl è stata presentata al Festival.

Per firmare la petizione sulla food bag obbligatoria nei ristoranti ecco il link https://www.festivalgiornalismoalimentare.it/petizione

CONTATTACI

Contattaci