All'edizione 2019 del Festival del Giornalismo Alimentare parteciperà anche l'Ordine dei Tecnologi alimentari. Il presidente Carla Brienza sarà fra i relatori, giovedì 21 febbraio, al panel “Ricerca e medicina per comunicare le buone pratiche alimentari”.

La professionalità dei tecnologi alimentari sta diventando sempre più importante per lo sviluppo sostenibile del settore agro-alimentare. Soprattutto nell'ambito di un'innovazione sempre più presente anche nel comparto food. Consumatori sempre più attenti impongono infatti una consapevolezza nuova e un'attenzione sempre maggiore ai processi produttivi, e in questo nuovo contesto il tecnologo alimentare diventa una figura professionale chiave.

Il Tecnologo Alimentare è un professionista che presenta competenze di tipo tecnico, legislativo e gestionale nel settore agro-alimentare, che si inserisce nelle diverse filiere produttive per assumere ad esempio la responsabilità nella conduzione e nel controllo dei processi di trasformazione, nella progettazione di nuovi alimenti nonché nell’analisi degli aspetti economici, socio-culturali e ambientali delle filiere stesse, al fine di gestire la complessità dei sistemi agro-alimentari.

Assieme al presidente dell'Ordine, al Festival si parlerà di come la salute passa anche dalle scelte sul cibo, e di come sia essenziale diffidare di falsi miti e puntare sempre su un'informazione accurata e puntuale. Un percorso che, man mano che la filiera si specializza, passa sempre più dall'opera dei tecnologi alimentari.